In Brasile 50 milioni di giovani con cui dialogare

In Brasile 50 milioni di giovani con cui dialogare

La Chiesa ha molto da dire ai giovani e i giovani alla Chiesa (Giovanni Paolo II)

In Brasile sono 50 milioni i giovani under 30, quasi un quarto della popolazione: una fascia che la Conferenza Nazionale dei Vescovi ha recentemente definito come il gruppo più fragile della società brasiliana. Le canossiane impegnate in Brasile, cercano di consolidare e attualizzare il carisma educativo di Maddalena, accompagnando i giovani nella loro crescita, aiutandoli nella conoscenza, accettazione e valorizzazione di sé. Nel corso del tempo sono state avviate numerose iniziative concrete. Dal gruppo dei “Giovani discepoli Missionari” per i coordinatori parrocchiali, che ha come obiettivo la 18 formazione di nuovi missionari, alla creazione del Servizio di Animazione Vocazionale (Sav), per sostenere coloro che desiderano percorrere un cammino di discernimento vocazionale. L’attività delle Madri Canossiane si concretizza inoltre nella catechesi e nell’incontro annuale “Eclissi”, un laboratorio formativo serale al quale partecipano circa 150 giovani. Ascoltare, orientare e accompagnare i giovani per assicurare loro un futuro migliore: questi sono gli obiettivi che le Madri perseguono nelle numerose comunità canossiane, sostenendo quanti abbiano bisogno di un supporto e di un orientamento per affrontare le scelte della vita. Facciamo tesoro delle parole di Giovanni Paolo II: “La Chiesa ha molto da dire ai giovani e i giovani alla Chiesa”.