In campo per promuovere la cultura del lavoro

In campo per promuovere la cultura del lavoro

L’impegno delle madri canossiane verso i giovani di strada in Paraguay

La disoccupazione in Paraguay ha raggiunto livelli elevatissimi e sono soprattutto i giovani e le donne a pagarne le conseguenze. A causa della mancanza di spazi di accoglienza e di formazione, molti ragazzi perdono la speranza e scelgono di autoemarginarsi, rinunciando ad attivarsi per sviluppare i talenti che Dio ha regalato loro. Tenendo conto della situazione, nel 1992 la Provincia canossiana “Nuestra Señora de Luján” (Argentina), ha deciso di aprirsi al Paraguay, spinta dalla forza del carisma di Santa Maddalena, che va oltre i con ni per toccare il cuore delle persone. Nel 1993, sentendo forte l’urgenza di andare incontro ai giovani, le Canossiane hanno aperto la “Casa della giovane (Kuñatai Roga) Santa Maddalena 17 di Canossa” per offrire un luogo di accoglienza, residenza e formazione integrale alle ragazze delle famiglie con scarse risorse economiche. Donne che arrivano a Encarnación in cerca di un futuro migliore, ingannate da false promesse di lavoro, e che spesso si ritrovavano vittime di sfruttamento sessuale o lavorativo. L’ascolto, l’accompagnamento, la vicinanza e la cultura del lavoro sono i valori che la comunità religiosa promuove e cerca di incarnare ogni giorno. Fino ad oggi la “Casa della giovane” ha ospitato circa 500 ragazze: il 75% di loro è riuscito, grazie alla struttura, a completare gli studi della scuola media superiore, a sposarsi e a formare una famiglia stabile.